Può capitare di padroneggiare perfettamente una lingua straniera via mail o al telefono per lavoro, ma di trovarsi impacciati in situazioni informali e quotidiane all’estero.

Questo accade perché per necessità tendiamo a specializzarci in un registro linguistico professionale molto codificato, mentre nella vita di tutti i giorni sono le espressioni colloquiali e gergali che fanno la differenza.

In passato abbiamo già affrontato l’argomento del gergo con un articolo sullo slang australiano, mentre oggi faremo una carrellata dell’argot francese. Si tratta di parole ed espressioni informali fondamentali per risultare fluenti come i nostri amici d’oltralpe. Lo slang francese è estremamente ricco e colorato, ecco alcune tra le espressioni più usate divise per categoria.

Persone e famiglia

{

Le mec

Ragazzo / Tipo

{

Mes potes

I miei amici

{

Le môme

Bimbo

{

Pige

Anni

{

Les gars

(abbr. Les garçons) Ragazzi

{

Être canon

essere un bel ragazzo/a

{

Le gosse

Bambino

{

Machin/e

Tizio/a

{

La nana

Ragazza

{

Frangin/e

Fratello / sorella

{

La moeuf

(verlan di femme) Ragazza

{

Gamin/e

Ragazzino/a

Denaro e lavoro

{

Le fric

I soldi

{

Être à sec

Essere al verde

{

Le boulot

Il lavoro

{

Bosser

Lavorare

{

Bobo

Bourgeois Bohème – Hypster / Radical chic

{

Le keuf

Lo sbirro

{

La thune

I soldi

{

Être radin/e

Essere tirchio/a

{

Le clodo

abbr. Clochard – il barbone

{

Le toubib

Medico

{

Le gyneco

Il ginecologo

{

Le kiné

Il fisioterapista

{

Balles

Euro (es. 10 balles = 10€)

{

Le taf

Il lavoro

{

BCBG

Bon Chic Bon Genre – Fighetto

{

Le flic

Lo sbirro

{

Le psy

Lo psicologo

{

Le proprio

Il proprietario

Parti del corpo

{

Le pif

Il naso

{

Le bide

La pancia

{

La tronche

Il muso

{

Gerber

Vomitare

{

La gueule

La faccia

{

Tomber dans les pommes

Svenire

Umore – stati d’animo

{

Avoir la banane

Sentirsi bene

{

Être cassé

Essere stanco

{

Être vénère

(verlan di Enervé) Essere arrabbiato

{

Être chelou/e

(verlan di Louche) Essere strano

{

Avoir la pêche

Sentirsi bene

{

Kiffer

Piacere / amare (es. Je kiffe mon taf – amo il mio lavoro)

{

Être chiant/e

Essere noioso/fastidioso

{

Mater

Guardare

{

Avoir le cafard

Essere tristi

{

Être defoncé

Essere distrutto

{

Être relou/e

(verlan di Lourd) Essere pesante

Oggetti

{

Clope

Sigaretta (es. Est-ce que je peux te taxer une clope? – Posso chiederti una sigaretta?)

{

Truc

Coso indifinito

{

Godasses

Scarpe

{

Teuf

(verlan di fête) Festa

{

Pompes

Scarpe

Video utili

E per finire in bellezza vi consigliamo tre video creati da due studenti americani, che spiegano più approfonditamente cos’è il Verlan, e si soffermano sulle abbreviazioni francesi più utilizzate e sugli imprescindibili riempitivi.

Pin It on Pinterest